Pubblicità

Scheda tecnica

Attenzione e concentrazione

Nome: Attenzione e concentrazione

Autori: Santo Di Nuovo

Casa editrice: Erickson

Anno di uscita: 2000, 2013

Aree trattate: attenzione e funzioni esecutive (test e training)

Fascia d’età: 6 – 96 anni

Descrizione

Attenzione e concentrazione‘ è programma pensato per valutare e allenare diverse componenti attentive, in particolare attenzione sostenuta, attenzione selettiva, attenzione divisa, memoria a breve termine, memoria di lavoro e inibizione.

È interamente computerizzata (comprende un CD-ROM e un piccolissimo manuale) e si compone di due sezioni: una di test e una di training, tra loro molto simili, tarate su un campione di 648 persone che va dai 6 ai 96 anni di età.

le tarature sono divise in 3 livelli corrispondenti alle fasce d’età a cui sono rivolti:

Livello 1. 6 – 9 anni e 65 – 96 anni di età

Livello 2. 10 – 18 anni di età

Livello 3. 19 – 64 anni di età.

Per ogni test o sessione di training effettuata, il programma restituisce tra cui il tempo mediano, il numero di errori e di omissioni.

Di seguito spiegheremo soltanto la struttura della batteria testistica perché i programmi di training sono praticamente identici agli stessi test.

Pubblicità

Struttura dei test e dei training

Tempi di reazione

Classica prova di vigilanza in cui, all’apparire di uno stimolo visivo bisogna premere un tasto il più rapidamente possibile

Rapidità e precisione

Sul monitor appare una stringa di numeri (da 1 a 6) dei quali, di volta in volta, se ne illumina uno a distanza di pochi secondi dall’altro. Il compito del soggetto è quello di premere più rapidamente possibile il numero corrispondente a quello che si è illuminato sullo schermo.

Selettività e concentrazione

Questo test è costituito da due sottoprove:

a) Riconoscimento uditivo. Il soggetto, ascoltando una serie di lettere pronunciate da una voce registrata, deve premere rapidamente un pulsante ogni volta che viene pronunciata la parola target.

b) Riconoscimento visivo. Il soggetto vede comparire una serie di immagini, un a dopo l’altra. Ogni volta che compare l’immagine target deve premere velocemente un pulsante.

c) Riconoscimento spaziale. Sul monitor compare una matrice con diversi disegni; partendo dal disegno in alto a sinistra, un cursore evidenzia un disegno alla volta, scorrendo verso destra. Il compito è quello di premere rapidamente un tasto ogni volta che il cursore evidenzia uno degli stimoli target.

Ampiezza dell'attenzione

Questo test di compone di due prove simili al digit span presente nella BVN 12-18:

a) Ripetizione diretta di cifre. Sul monitor appaiono delle sequenze di cifre (una cifra visibile alla volta). Il compito del soggetto è quello di riprodurla digitando l’ordine corretto di apparizione delle stesse cifre.

b) Ripetizione inversa di cifre. Sul monitor appaiono delle sequenze di cifre (una cifra visibile alla volta). Il compito del soggetto è quello di riprodurla digitando l’ordine inverso di apparizione delle stesse cifre.

Attenzione distribuita

Vengono presentati una serie di stimoli uditivi e visivi contemporaneamente. Il compito del soggetto è quello di premere rapidamente un tasto quando appare un’immagine target e di premere velocemente un altro tasto quanto sente una parola target.

Resistenza alla distrazione

Si tratta due prove basate sul paradigma del test di Stroop:

a) Colore. appaiono delle parole indicanti 5 possibili colori, dello stesso colore indicato dalla parola (per esempio, la parola “rosso” è rossa). Il soggetto deve premere i tasti corrispondenti a ciascun colore indicato da ogni parola più rapidamente possibile.

b) Interferenza. Questa volta le parole possono essere scritte ogni volta con un colore diverso, indipendentemente dal significato stesso della parola (per esempio, “rosso” può essere scritto in nero). Il soggetto deve premere i tasti corrispondenti al colore col quale di volta in volta è scritta la parola (se per esempio la parola “rosso” è scritta in nero, allora bisognerà premere il tasto corrispondente al nero).

Ricerca multipla

Si tratta di diverse prove simili al famoso ‘Test delle Matrici Attentive’:

a) Verbale. Al soggetto vengono mostrate tre lettere; il suo compito è quello di selezionarle tutto, più velocemente possibile, all’interno di una matrice con distrattori.

b) Visiva. Compito identico al precedente ma con simboli astratti al posto delle lettere.

Pregi e Difetti

PREGI

Attenzione e concentrazione‘ è una batteria di test con l’indubbio pregio di essere di facile somministrazione poiché quasi interamente automatizzata.

Comprende un elevato numero di compiti con lo scopo di indagare molte componenti attentive che spesso vengono tralasciate da altre batterie.

Come accade spesso per i test di questa casa editrice, il costo è relativamente contenuto se paragonato ai prezzi di altre casa editrici.

DIFETTI

Come visto con altre batterie già recensite della stessa casa editrice, ‘Attenzione e concentrazione‘ presenta un esiguo numero di persone nel campione di taratura: 648 per un range di età di 90 anni!.

Le fasce di età sono soltanto 4: 6 – 9 anni, 10 – 18 anni, 19 – 64 anni e 64 – 96 anni. Come si può vedere, all’interno di ogni fascia vengono raggruppate persone che  dovrebbero avere prestazioni cognitive notevolmente differenti. Soltanto per fare un esempio, in tutte le prove ci si attenderebbe prestazioni analoghe sia che l’esaminato sia un ventenne, sia che l’esaminato sia un ultrasessantenne!

Le prestazioni vengono classificate in quartili, indicando soltanto quartile inferiore (25° percentile), mediana (50° percentile) e quartile superiore (75° percentile), dandoci quindi un’informazione molto povera riguardo alle prestazioni rispetto alla normalità.

Il manuale è minuscolo e poco informativo: all’interno non si trovano indicazioni circa la validità e l’attendibilità delle prove previste da questa batteria, così come non viene citato neppure uno studio a supporto dell’efficacia dei training proposti in questo software.

I training sono identici ai test.

Conclusioni

Dati gli enormi limiti nel quantificare le prestazioni in ambito attentivo, ‘Attenzione e concentrazione‘ rappresenta uno strumento di dubbia utilità clinica. Nonostante ciò può essere utile valutare le prestazioni da un punto di vista qualitativo, data l’ampia gamma di test presenti nella batteria. Allo stesso tempo può servire per prendere qualche spunto in ambito riabilitativo e di potenziamento delle componenti attentive.

Contattaci

Non siamo attualmente disponibili, ma puoi contattarci scrivendo qui. Risponderemo appena possibile!

Scrivi e premi invio per avviare la ricerca