Descrizione

BVN1218



La BVN 12-18 è una batteria di test per la valutazione neuropsicologica per ragazzi di età compresa fra gli 11 anni e 7 mesi e i 18 anni e 11 mesi.

[wp-review]

Contiene un’ampia gamma di test raggruppati in diverse aree:

1 - Percezione

  • Discriminazione uditiva. Il ragazzo deve valutare se alcune coppie di parole sono uguali o diverse.
  • Street’s Completion Gestal Test. Il ragazzo deve riconoscere gli oggetti rappresentati in immagini degradate.

2- Linguaggio

  • Generazione di frasi. L’esaminato deve creare delle frasi partendo da alcune parole fornite dall’esaminatore, seguendo determinate regole.
  • Denominazione lessicale. Si tratta di una variante del Naming Test di Brizzolara che consiste nella denominazione di figure disegnate.
  • Token test. Un test di comprensione grammaticale in cui il ragazzo deve eseguire delle azioni dette a voce dall’esaminatore.

3 - Attenzione

  • Attenzione uditiva selettiva. Il soggetto deve prestare attenzione ad un parola target che viene detta diverse volte durante una registrazione di circa 3 minuti.
  • Attenzione visiva selettiva. È un compito di barrage simile al Test delle Campanelle.

4 - Memoria

  • Memoria di cifre avanti. Test di memoria a breve termine verbale che consiste nella ripetizione di sequenze di numeri dette a voce dall’esaminatore.
  • Memoria di cifre indietro. Test di memoria di lavoro verbale in cui il ragazzo deve ripetere in ordine inverso alcune seri di cifre dette oralmente dall’esaminatore.
  • Memoria di posizione (Corsi). Test di memoria a breve termine visuo-spaziale nel quale l’esaminato deve toccare dei cubetti nello stesso ordine in cui li ha visti toccare dall’esaminatore.
  • Memoria di posizione supra-span immediata. Test di apprendimento mnemonico visuo-spaziale in cui è richiesto al ragazzo di imparare una sequenza di cubi da toccare avendo a disposizione diversi tentativi.
  • Memoria di posizione supra-span differita. Test di apprendimento mnemonico visuo-spaziale analogo al precedente ma ripetuto a distanza di alcuni minuti.
  • Ricordo selettivo di parole immediato. Test di apprendimento mnemonico verbale in cui bisogna memorizzare una lista di parole avendo a disposizione diversi tentativi.
  • Ricordo selettivo di parole differito. Test analogo al precedente ma ripetuto a distanza di mezzora.
  • Memoria di prosa immediata. Test di apprendimento mnemonico verbale in cui si devono memorizzare le informazioni presenti in un breve racconto letto dall’esaminatore.
  • Memoria di prosa differita. Test analogo al precedente ma ripetuto a distanza di minuti.

5 - Prassie

  • Prassie su imitazione. Il ragazzo è invitato a riprodurre alcuni gesti e posture mostrati dall’esaminatore.

6 - Ragionamento e funzioni esecutive

  • Raven PM 38 – serie A, B, C, D. Test di ragionamento fluido usato anche per stimare il QI. Il soggetto deve individuare la tessera mancante che completa una figura.
  • Giudizi verbali. Test che indaga le capacità di ragionamento attraverso la formazione di concetti, utilizzando stimoli semantici.
  • Giudizi aritmetici. Prova per valutare la capacità di rappresentarsi mentalmente quantità numeriche e di operare su di esse.
  • Fluenza fonemica. Test in cui viene misurata la velocità di accesso al lessico avendo come regola la ricerca di parole che iniziano per una determinata lettera.
  • Fluenza categoriale. Prova simile alla precedente con la differenza che le parole devono essere ricercate per categoria semantica.
  • Torre di Londra. Versione semplificata della ToL
  • Modified Card Sorting Test. È una versione modificata del Wisconsin Card Sorting Test. È utilizzata principalmente per valutare la flessibilità di pensiero.
  • Elithorn Perceptual Maze Test. Test di soluzione di labirinti con regole particolari. Richiede capacità di pianificazione.

7 - Stato degli apprendimenti

  • Lettura di brano. Valuta la correttezza nella lettura di un brano in rapporto alla velocità.
  • Dettato di brano. Valuta la capacità di scrittura in un determinato arco di tempo.
  • Calcolo. È un test costituito da una serie di calcoli aritmetici.

La BVN 12-18 è pensata per la valutazione neuropsicologica delle principali funzioni cognitive e contiene un manuale con le norme per la somministrazione dei test e un CD-ROM per stampare i protocolli di registrazione per l’esaminatore e il fascicolo dei test per il ragazzo, i file audio per le prove di Attenzione uditiva selettiva e Discriminazione uditiva, un foglio di calcolo per trasformare i dati grezzi in punteggi standard, un software per il calcolo della discrepanza dai dati normativi in senso statistico.

Conclusioni: pregi e difetti

PREGI

Copre un’ampia gamma di funzioni cognitive con test piuttosto brevi e di facile somministrazione, consentendo uno screening relativamente rapido delle aree da approfondire in sede diagnostica. Consente inoltre la valutazione diagnostica su fasce di età in cui spesso è più difficile reperire test. Infine, il costo è relativamente basso, soprattutto se paragonato a test di altre case editrici.

DIFETTI

Uno dei pregi principali della batteria forse è anche il suo principale limite: è vero che i test sono brevi e di facile somministrazione ma è altrettanto vero che molto spesso sono fin troppo semplificati, al punto da far perdere informazioni importanti rispetto alle versioni originarie di molti test. Di seguito riportiamo alcuni esempi:

  • la Memoria di posizione (Corsi) prevede la versione di memorizzazione delle sequenze identiche a quelle osservate, ma non la ripetizione inversa che darebbe più informazioni sulla memoria di lavoro;
  • la Memoria di posizione supra-span non tiene conto del punteggio ottenuto nel test precedente, togliendo molta validità al test (utile allora integrare con test di batterie quali la NEPSY-II e il TEMA);
  • il Ricordo selettivo di parole è stato semplificato così tanto rispetto alla versione originaria da aver condensato tutto in un unico punteggio che fa perdere molte informazioni;
  • lo Street’s Completion Gestalt Test utilizza stimoli molto datati e non sempre adatti all’età dei ragazzi su cui sono tarati i test (per esempio, il caldarrostaio);
  • le prove di attenzione, sia uditiva che visiva, non tengono conto dei falsi riconoscimenti, facendo sì che un ragazzo che risponda frettolosamente, senza prestare molta attenzione agli stimoli target, possa ottenere una prestazione quantitativamente a norma dovuta paradossalmente al suo stile impulsivo;
  • il test dei Giudizi verbali usa termini desueti (derivati dal ben più vecchio test originario) non adatti alla fascia di età per cui è pensata la batteria;
  • la Torre di Londra, rispetto alla versione integrale è troppo semplificata, al punto da non permettere di valutare quantitativamente il tempo di pianificazione, l’impulsività e la capacità di inibizione.

A ciò si aggiunge che i campioni normativi sono veramente esigui, al punto da rendere spesso inattendibili i risultati. Inoltre alcuni test riportati in elenco non sono realmente presenti nella batteria, essendo disponibili al suo interno solo le tarature (Memoria di posizione-Corsi, Memoria di posizione supra-span, PM 38, Torre di Londra e MCST).

Infine questa batteria richiede necessariamente di essere integrata da altri test poiché molte aree vengono indagate in modo molto superficiale e incompleto (per esempio l’attenzione).

Tirando le somme, si può dire che la BVN 12-18 sia uno strumento molto utile per chi si occupa di valutazioni neuropsicologiche in età evolutiva, vista soprattutto l’ampia gamma di test e il costo contenuto.




Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca