Scheda tecnica

Test per la valutazione delle funzioni esecutive

Nome: FE-PS 2-6

Autori: M. Carmen Usai, Laura Traverso, Elena Gandolfi, Paola Viterbori

Casa editrice: Erickson

Anno di uscita: 2017

Aree indagate: Funzioni esecutive

Fascia d’età: 2 – 6 anni

Descrizione

L’FE-PS 2-6 è una batteria per la valutazione delle funzioni esecutive in età prescolare. Le prove presenti al suo interno indagano principalmente processi inibitori, capacità di posticipare la gratificazione, e alcune prove che richiedono contemporaneamente inibizione, memoria di lavoro e flessibilità emergente.

Il tutto è composto da manuale, libro stimoli e alcuni stimoli manipolabili (peluche/marionette, scatole di cartone e tessere). Inoltre sono previste due prove computerizzate scaricabili dal sito della casa editrice con i codici presenti nel manuale.

Struttura del test

Inibizione della risposta

  • Traccia un cerchio (2 – 6 anni d’età). Il compito consiste nel far tracciare al bambino un cerchio più lentamente possibile.
  • Stroop giorno e notte (3 – 5 anni d’atà). La prova prevede che il bambino dica “notte” quando vede la carta che rappresenta il giorno e “giorno” alla presentazione di una carta che rappresenta la notte.
  • L’elefante e l’orso (3 – 4 anni). In questo test il bambino è chiamato a eseguire i comandi impartiti dall’elefante e non fare quanto richiesto dall’orso.
  • Confronta le figure (4 – 6 anni). Test analogo all’MF-14 e all’MF-20 presenti nella BIA.

Gestione dell'interferenza

  • Il gioco dei pesciolini (2 – 6 anni). Test basato sul Flanker Task. Al bambino viene chiesto di indicare la direzione in cui punta un pesciolino, ignorando i distrattori laterali. Dai 4 anni d’età la prova è computerizzata.

Posticipazione della gratificazione

  • Incarto il pacchetto (3 – 6 anni). Al bambino viene detto di voltare le spalle all’esaminatore mentre quest’ultimo incarta un pacchetto con dentro un regalo. Si valuta quindi quanto tempo il bambino riesce ad attendere senza parlare o sbirciare.
  • Il dono (3 – 6 anni). Il pacchetto chiuso col regalo viene messo sul tavolo e viene chiesto al bambino di attendere il più possibile per aprirlo.

Prove complesse

  • Il gioco dei colori e delle forme (3 – 6 anni). Gioco in cui viene chiesto al bambino di smistare delle carte prima in base al colore, poi in base alla forma e, infine, di cambiare criterio flessibilmente in base a determinate regole.
  • Tieni a mente (4 – 6 anni). Compito di aggiornamento della memoria di lavoro in cui il bambino deve tenere a mente l’ultimo elemento visto di determinate categorie indicate dall’esaminatore.
  • Gioco della stella e del fiore (4 – 6 anni). Prova computerizzata in cui il bambino deve rispondere premendo un tasto che corrisponde alla posizione in cui appare uno stimolo o alla posizione contraria (in base al tipo di stimolo).

Pregi e Difetti

PREGI

Questa batteria riguarda un dominio cognitivo fondamentale in tanti ambiti nella vita di un individuo e incredibilmente fra i più sottovalutati nelle valutazioni neuropsicologiche; se a ciò si aggiunge la scarsa disponibilità di test per questa fascia di età (2 – 6 anni), diventa ovvia l’importanza che questo strumento può rivestire fra quelli a disposizione di chi si occupa di valutazioni cognitive.

Le prove sono relativamente specifiche, con l’intento di permettere una valutazione più “pura” sulle varie componenti delle funzioni esecutive.

I test che compongono questa batteria sono stati creati tenendo conto della fascia d’età a cui si rivolgono e non sono semplicemente delle prove per adulti tarate su un campione di bambini (come invece avviene per batterie come la BVN 5-11 e la BVN 12-18).

Il costo è decisamente ridotto, soprattutto se paragonato al prezzo di batterie testistiche di altre case editrici.

DIFETTI

La maggior parte delle prove mostrano una scarsa attendibilità.

I dati a disposizione sulla validità sembrano scarsamente convincenti (a eccezione della validità di facciata).

La numerosità del campione di standardizzazione è scarsa, soprattutto per alcune fasce d’età.

Alcune prove possono risultare di difficile comprensione per bambini con difficoltà attentive e/o di linguaggio

Conclusioni

L’FE-PS 2-6 rappresenta sicuramente un utile strumento che si aggiunge ai pochi test a disposizione del clinico per le valutazioni neuropsicologiche in età prescolare, consentendo di valutare ambiti tanto importanti quanto spesso trascurati. Nel suo utilizzo è necessario però tenere conto dei limiti psicometrici delle prove che compongono questa batteria.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca