Scheda tecnica

impulsivita_autocontrollojpg



Nome: Impulsività e autocontrollo. Interventi e tecniche metacognitive

Autori: Cesare Cornoldi, Maria Gardinale, Annalisa Masi, Laura Pettenò

Casa editrice: Erickson

Anno di uscita: 1996

Area tematica: Difficoltà attentive

Fascia d’età: III anno di scuola primaria – III anno di scuola secondaria di I grado

Descrizione

Si tratta di una guida per attività pratiche da svolgere per il miglioramento dell’impulsività e dell’autocontrollo con bambini e ragazzi dalla terza elementare alla terza media.

È composto da tre sezioni:

  • La prima, più teorica, verte sulla descrizione dei bambini e ragazzi con difficoltà attentive, i possibili trattamenti e i presupposti teorici su cui è basato questo volume
  • La seconda parte si propone come una guida per svolgere una valutazione iniziale, tramite questionari (per bambino, genitori e insegnanti) e test che vertono principalmente su attenzione e impulsività (gran parte dei quali sono anche presenti nella BIA; quest’ultima però contiene anche molti altri test). Da segnalare che questi materiali di valutazione sono presenti all’interno del manuale
  • L’ultima parte rappresenta il vero e proprio programma di potenziamento per impulsività e autocontrollo. Vengono descritte, incontro per incontro, le specifiche attività da svolgere, fornendo i materiali per svolgere e spiegando come strutturare gli incontri. Riassumendo, gli incontri sono strutturati intorno ad attività volte dapprima a far prendere consapevolezza del problema, per poi arrivare un po’ alla volta ad impostare una modalità di approccio ai problemi più riflessiva. Gli incontri previsti sono sedici: Si comincia puntando sull’aumento di consapevolezza del ragazzo riguardo ai problemi da affrontare, passando poi a scomporre i tentativi di soluzione in diversi passaggi, e a verbalizzarli. Vengono successivamente proposte attività con cui si applicano le strategie di soluzione dei problemi a diversi ambiti come l’esecuzione dei compiti scolastici, le relazioni interpersonali, la gestione della rabbia e della frustrazione, e la motivazione nello studio, cercando così di far generalizzare quanto appreso a diversi ambiti quotidiani

Pregi e Difetti

PREGI

  • Il manuale è molto chiaro in quasi tutte le sue parti
  • Per ogni giornata di lavoro vengono presentate in maniera dettagliata le diverse attività proposte
  • Il manuale è corredato di molti materiali anche per la parte testistica
  • Nonostante il protocollo preveda quasi esclusivamente attività da fare col ragazzo, il programma pare aver dato già prova di una certa efficacia, almeno in una sperimentazione (Vio et al., 1999)

DIFETTI

  • Quasi tutte le attività proposte vertono sulla verbalizzazione dei problemi e delle possibili modalità di soluzione. Questo può rappresentare un grosso ostacolo per bambini che, oltre ai problemi attentivi, presentano disturbi di linguaggio.
  • Anche se non è un vero e proprio difetto del manuale, nella maggior parte dei casi le attività individuali proposte necessitano di essere integrate con altre attività, per esempio un parent training con i genitori (vedi anche la recensione del CERG)

Conclusioni

Impulsività e autocontrollo rappresenta un valido strumento per percorsi individualizzati con bambini e ragazzi con difficoltà di attenzione. Come già accennato è ricco di attività utili e ben descritte. Inoltre pare aver già dimostrato una certa efficacia anche se appare utile integrarlo con altre attività.

Materiali utili

[huge_it_catalog id=”12″]

Lavorare sull'attenzione: strumenti pratici

Acquista su Amazon.it

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca