Scheda tecnica

41erzpjc1jl._sx348_bo1204203200_

Nome: LEPI: Linguaggio Espressivo Prima Infanzia

Autori: Ripamonti, Cerminara, Zanchi, Carta, Zerbini, Fasolo

Casa editrice: Erickson

Anno di uscita: 2017

Aree indagate: Competenze morfosintattiche espressive

Fascia d’età: 3-6 anni

Descrizione

Il test, volto a indagare le competenze morfosintattiche espressive nei bambini dai 3 ai 6 anni, si basa sulla descrizione di storie in sequenza.

Il test fornisce:

  • immagini sui singoli elementi di vocabolario per far familiarizzare il bambino con gli elementi della storia
  • una storia di prova raccontata dall’esaminatore
  • 2 storie in sequenza di diversa complessità
  • una mascherina in cui inserire le singole vignette. Ogni vignetta può essere coperta da una finestra in modo da svelare la storia poco per volta
  • il protocollo che guiderà la valutazione delle singole componenti morfologiche e sintattiche
La mascherina con le finestre permette di svelare la sequenza un’immagine per volta

Pregi e Difetti

PREGI

Il test valuta un aspetto cruciale, seppur molto spesso sottovalutato, che può avere importanti ripercussioni anche sul successivo sviluppo degli apprendimenti.

Il manuale e il protocollo forniscono una chiara guida alla valutazione e allo scoring dei singoli elementi.

Le immagini delle storie sono molto chiare e riducono al minimo le ambiguità.

Somministrazione rapida.

DIFETTI

Il campione può essere ampliato (specialmente per alcune fasce d’età).

Come per tutti i test di produzione morfosintattica, la correzione richiede tempo e competenze specifiche in particolare nel dominio dell’analisi grammaticale e logica.

Sarebbe utile, in futuro, avere una prova simile, con immagini riadattate per l’età, anche per i primi anni di scolarizzazione.

Conclusioni

La componente morfosintattica e narrativa in produzione rappresenta un aspetto fondamentale, ma troppo spesso trascurato, nello sviluppo linguistico del bambino. Capita spesso, infatti, che bambini senza difficoltà articolatorie, ma con competenze narrative estremamente ridotte, non vengano inviati in valutazione perché considerati “timidi”. Tuttavia, queste difficoltà si scontano quando, dal terzo anno di scuola primaria, iniziano a essere richieste competenze narrative e di integrazione delle informazioni, oltre a buone capacità di esposizione.

Il test LEPI rappresenta uno strumento in grado di fornirci un punto di partenza sulle abilità morfosintattiche e narrative in produzione dai 3 ai 6 anni, permettendoci di avere un quadro più completo delle abilità linguistiche del bambino.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca