La situazione attuale

A pochi giorni dal primo corso su Tablet e Logopedia, tenuto in collaborazione con la dott.ssa Mastrogiacomo e la dott.ssa Puntieri di AppLogopedia (pagina Facebook), che ha visto la partecipazione di quaranta entusiasti colleghi, ecco una nuova pubblicazione su questo tema. Nell’ultimo numero della rivista Dislessia, infatti, è uscito un articolo a firma di Di Vara e Biancardi dal titolo Tablet e funzioni esecutive: uno studio sui DSA.

Perché il tablet

Perché il tablet e non, ad esempio, il computer?

La domanda cade proprio nel momento giusto. Nel periodo estivo, infatti, si corre il rischio di perdere il contatto con i bambini (magari in trattamento da mesi per un disturbo di linguaggio) anche per mesi con la conseguenza che alcuni trattamenti, pur ben avviati, si concludano in un nulla di fatto. La continuità del trattamento, quindi, può essere sul lungo termine un punto decisivo.

Inoltre, a differenza dei giochi per pc, quelli per tablet hanno un costo decisamente contenuto (in genere un’app costa 1-2 euro) e diventa quindi più semplice proporne l’acquisto alle famiglie, soprattutto in questo periodo di crisi economica.

Infine, per bambini molto piccoli o con un funzionamento più basso, le app risultano più immediate… semplicemente perché lo sono. Per quanto a noi possa sembrare banale, infatti, la mediazione del mouse richiede delle capacità non presenti in tutti i bambini. La diretta conseguenza tra il gesto e quello che si verifica sullo schermo, quindi, riesce ad agganciare maggiormente i bambini e richiede loro un minor sforzo.

Soluzioni integrate

Il tablet, però, è apparso a molti un mondo troppo lontano e la cui conoscenza avrebbe richiesto molta fatica, soprattutto in coloro che avevano compiuto, pur a fatica, il passaggio dalla carta e matita al pc. Anche per questo ha riscontrato un buon successo la soluzione di EdiTouch, tablet già “predisposto” per migliorare l’esperienza scolastica dei bambini e ragazzi con disturbi e difficoltà di apprendimento attraverso app scelte e preinstallate sul dispositivo.

EdiTouch Primaria

Per approfondire Il sito di EdiTouch

Primi passi

Dal punto di vista delle app, le grandi case editrici sono arrivate in ritardo (come Erickson con la sua – ahimé costosa – versione per tablet di Dislessia Evolutiva) o non sono arrivate affatto. Per questo motivo il vuoto è stato, solo in parte, colmato grazie alle iniziative individuali di logopedisti e programmatori. Ne sono alcuni esempi il nostro Read, ma anche il riuscitissimo Fonemi illustrati e il molto ben curato DoReMiao.

Una schermata di Read!

Il bisogno di informazione

Ma come ci si può orientare in uno scenario dove ogni giorno appaiono nuove app più o meno valide? Come già detto, il grande vuoto delle case editrici si è trasformato in un vuoto di informazione sulle opportunità legate all’uso del tablet in logopedia. Vuoto di informazione che non corrisponde a un vuoto di prodotti che, pur spesso in fase ancora embrionale, sono già presenti sul mercato. Sul già citato e utilissimo blog AppLogo, ad esempio, è possibile trovare recensioni di app per diverse aree di competenza del logopedista, dalla dislessia ai disturbi del linguaggio passando per la CAA e la deglutizione atipica (prendiamo ad esempio la bella app Gulp!), per non parlare di vere e proprie piattaforme come TinyTap in grado di semplificare non poco la vita del terapista.

Una schermata di AppLogo

Un mondo di opportunità

In definitiva, le app per tablet potrebbero essere un ottimo strumento per attirare l’attenzione del bambino e motivarlo soprattutto ad esercitarsi a casa. La facilità d’uso e il prezzo contenuto sono la chiave per il loro sviluppo che nell’immediato futuro sarà molto rapido, così come avviene per altri settori come la musica, il fitness e le attività sociali. L’assenza quasi totale di grandi nomi può trasformarsi in un’occasione per sperimentare nuove forme di collaborazione tra colleghi, soprattutto considerando che le app, a differenza dei vecchi CD, non sono fisse e immutabili, ma possono essere aggiornate anche in base ai suggerimenti di persone più esperte.

In definitiva, un’occasione da non perdere.

Alcune App utili

Read Tachistoscopio

Lettura

Android

Dislessia evolutiva

Lettura

iOS

iWinABC Lite

Lettura

iOS

Fonemi illustrati

Fonologia

iOS

Il re della matematica jr.

Matematica

iOS/Android

Inizia per...

Metafonologia

Android

Let Me Talk

CAA

Android

Gulp!

Deglutizione atipica

Android

Scopri Chosé

Fonologia

iOS

KidEWords - Cruciverba

Scrittura

iOS/Android

ABC Alfabeto Parlante

Scrittura

iOS/Android

Moogy Speak

Fonologia

Android

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca