Descrizione

TEMA



Coerentemente col nome, il TEMA (test di memoria e apprendimento) si presenta come una batteria standardizzata di test di memoria per la valutazione di soggetti dai 5 anni ai 19 anni e 11 mesi. È uno strumento pensato per una valutazione multicomponenziale dei diversi aspetti mnestici, a breve e a lungo termine, verbali e visivi. Contiene 14 test di memoria (tra principali e supplementari).

Subtest principali

Verbali

  1. Ricordo di storie. Test di memoria verbale in cui si richiede la rievocazione di brevi storie lette dall’esaminatore
  2. Ricordo selettivo di parole. Test di memoria in cui si devono apprendere liste di parole; molto simile a quello presente della BVN 5-11 e nella BVN 12-18
  3. Ricordo di oggetti. Test di memoria verbale di stimoli presentati per via visiva e verbale contemporaneamente
  4. Sequenze di cifre in avanti. Test di memoria simile allo span di cifre presente in molte altre batterie di test, per esempio, la BVN 5-11, la BVN 12-18, la BVS-Corsi, la WISC-IV e la WAIS-IV.
  5. Ricordo di coppie di parole. Test di memoria in cui vengono presentate coppie di parole e poi l’esaminatore presenta una parola di ciascuna coppia e l’esaminato deve ripetere quella associata. Test analogo a quello presente nella BVN 5-11

Non verbali

  1. Memoria di facce. Test di memoria non verbale che richiede il riconoscimento e l’identificazione di volti fra altri che fanno da distrattori
  2. Ricordo selettivo visivo. Test di memoria analogo al Ricordo selettivo di parole ma con stimoli visuo-spaziali
  3. Memoria visiva astratta. Test di memoria non verbale che consiste nella rievocazione immediata di figure senza significato
  4. Memoria sequenziale visiva. Test di memoria in cui il compito è la rievocazione immediata di serie di disegni geometrici
  5. Memoria di collocazione spaziale. In questo test di memoria il soggetto deve ricordare la collocazione di diversi pattern di punti, ciascuno mostrato per 5 secondi

Subtest supplementari

Verbali

  1. Sequenze di lettere in avanti. Compito analogo alla Sequenza di cifre in avanti, svolta però utilizzando lettere come stimoli al posto delle cifre
  2. Sequenze di cifre all’indietro. Test di rievocazione inversa immediata di varie sequenze di cifre, simile allo span di cifre inverso presente in molte altre batterie di test, per esempio, la BVN 5-11, la BVN 12-18, la BVS-Corsi, la WISC-IV e la WAIS-IV
  3. Sequenze di lettere all’indietro. Test analogo alla Sequenza di cifre all’indietro, svolta però utilizzando lettere come stimoli al posto delle cifre

Non verbali

  1. Imitazione motoria della mano. È un test psicomotorio in cui si deve osservare o stimolo (serie ordinata di movimenti della mano) e ripeterlo

Punteggi

Dai punteggi dei vari subtest si ottengono diversi punteggi riassuntivi, 4 principali e 5 supplementari.

Indici principali

  1. Indice di memoria verbale. Com’è facilmente intuibile, dovrebbe essere una misura della memoria verbale
  2. Indice di memoria non verbale. Riguarda il funzionamento mnestico nei suoi aspetti non verbali
  3. Indice di memoria composita. È l’indice composto da tutti i principali subtest e dovrebbe fornire una stima del funzionamento mnestico globale
  4. Indice di ricordo differito. Fornisce una stima delle capacità di recupero mnemonico a lungo termine

Indici supplementari

  1. Indice di rievocazione sequenziale. È composto dai subtest Memoria sequenziale visiva, Sequenze di cifre in avanti, Sequenze di lettere in avanti, Imitazione motoria della mano
  2. Indice di rievocazione libera. È composto da Memoria di facce, Ricordo di oggetti, Memoria visiva astratta, Memoria di collocazione spaziale
  3. Indice di rievocazione associativa. È composto da Ricordo di storie e Ricordo di coppie di parole
  4. Indice di apprendimento. È composto da Sequenze di cifre in avanti, Sequenze di cifre all’indietro, Sequenze di lettere in avanti, Sequenze di lettere all’indietro, Imitazione motoria della mano
  5. Indice di attenzione/concentrazione. È composto da Ricordo selettivo di parole, Ricordo selettivo visivo, Ricordo di oggetti, Ricordo di coppie di parole

Pregi e difetti

PREGI

Il TEMA appare indubbiamente una delle più complete batterie neuropsicologiche relativamente alla memoria. Permette infatti di esaminare diversi aspetti della memoria a lungo termine verbale, visiva e visuo-spaziale, della memoria a breve termine verbale e visuo-spaziale e della memoria di lavoro verbale. Nelle altre batterie per l’età evolutiva spesso si trovano pochi test dedicati all’apprendimento di informazioni e risultano quindi carenti in un ambito o in un altro (si pensi ai test di memoria presenti nella BVN 5-11, nella BVN 12-18, nella BVS-Corsi, nella NEPSY-II e nella WISC-IV).

Inoltre il costo è abbastanza accessibile rispetto a tanti test neuropsicologici presenti in commercio.

DIFETTI

Tra i test di memoria presenti nel TEMA non sono previste prove di apprendimento procedurale (carenti spesso nella dislessia e negli altri disturbi specifici dell’apprendimento), né prove di memoria di lavoro visuo-spaziale (si limitano alla memoria a breve termine).

Inoltre i test di memoria di lavoro verbale si limitano allo span e non prendono in considerazione la capacità di aggiornamento.

Un altro importante aspetto problematico della batteria è la sua standardizzazione. I campioni normativi risalgono a fine anni ’80 e inizi anni ’90 e, dettaglio non trascurabile, sono relativi esclusivamente agli Stati Uniti d’America, cosa che obbliga il clinico ad interpretare i risultati della TEMA con molta cautela.

Conclusioni

Seppur con i limiti descritti, il TEMA rappresenta uno strumento utile durante le valutazioni neuropsicologiche in età evolutiva per sopperire alle mancanze riguardo ai test di memoria della maggior parte delle batterie di test disponibili, permetto una stima (da interpretare con cautela) in molti domini.

Acquista il TEMA su Amazon




Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca