Descrizione

bia-r

A giudicare dal nome, la BIA-R dovrebbe dovrebbe essere una versione aggiornata (“revised”) della precedente versione della BIA (che in passato abbiamo recensito); questo è inoltre ciò che si lascia intendere anche sullo stesso sito della casa editrice, dove la batteria testistica che ci accingiamo a recensire viene descritta come “La nuova edizione aggiornata della Batteria Italiana per l’ADHD”.

Tuttavia, l’aggiornamento dei test e delle batterie testistiche prevede solitamente che questi  vengano, appunto,  aggiornati, riadattati, migliorati… o, almeno, che ne vengano aggiornate le tarature. Purtroppo, quasi nulla di tutto questo avviene nella BIA-R: la batteria contiene gli stessi 7 test e gli stessi questionari presenti nella versione più vecchia di 11 anni, e con le stesse tarature.

L’unica differenza sostanziale è l’aggiunta di un test per valutare l’aggiornamento di memoria di lavoro; tale test, però, non è esclusivo della BIA-R: è già stato pubblicato all’interno di una rivista (completamente identico, taratura inclusa) e si può comprare con soli 8 euro (questo è il link).


Se si è in possesso della vecchia versione della BIA, per avere la versione “revised” è praticamente sufficiente comprare la prova CO-TT di updating di memoria di lavoro anziché spendere 113 euro per comprare, di nuovo, l’intera batteria. A ben vedere, se si è interessati ai test contenuti nella BIA-R e non si possiede la precedente edizione, è persino più conveniente comprare la vecchia versione (costa 10 euro in meno su Amazon) e aggiungere separatamente il test aggiuntivo (come detto, costa 8 euro).

Essendo quindi rimasta sostanzialmente invariata rispetto alla prima edizione, per la BIA-R valgono le stesse considerazioni fatte per la precedente versione della BIA: è una batteria di test per valutare le funzioni cognitive solitamente carenti in bambini e ragazzi con deficit attentivi. Nello specifico sono presenti una serie di prove per valutare diverse componenti relative ad attenzione e funzioni esecutive. In aggiunta a queste vengono messi a disposizione del clinico anche dei questionari per esplorare il punto di vista soggettivo del soggetto esaminato, dei genitori e degli insegnanti.

Questi sono gli strumenti presenti nella batteria:

1 - Test delle Ranette

È un test che implica l’utilizzo di attenzione sostenuta, selettiva e inibizione della risposta motoria. Può essere considerato come un test di tipo Go-no-Go ed è adatto per individui di età compresa fra i 5 e gli 11 anni.

2 - Test di Attenzione Uditiva

L’Attenzione uditiva è un test che misura l’attenzione sostenuta uditiva e consiste nel conteggio di varie serie di suoni a intervalli irregolari. È tarato per persone di età compresa fra i 5 gli 11 anni.

3 - Test di Stroop Numerico

Test di inibizione della risposta automatica (basata sull’effetto Stroop). Utile per soggetti di età compresa fra i 6 e gli 11 anni.

4 - Test di Completamento Alternativo di Frasi

Si tratta di un altro test di inibizione ma in questo caso la risposta da inibire è di tipo verbale. Il test consiste nel completare una serie di frasi evitando parole che verrebbe spontaneo utilizzare. È tarato su persone dai 6 agli 11 anni di età.

5 - Test di Memoria Strategica Verbale

È una prova che indaga quanto il bambino sia in grado di organizzare il modo strategico le informazioni da memorizzare. Valuta la capacità di ricordo totale, l’elaborazione delle informazioni, l’inibizione delle informazioni irrilevanti e l’uso delle strategie di apprendimento. Utilizzabile con ragazzi dai 6 agli 11 anni di età.

6 - Test MF20 ed MF14

È un test pensato per valutare il controllo della risposta impulsiva e consiste nella ricerca di un’immagine target fra 5 distrattori. Adatto per soggetti fra i 5 e i 13 anni di età.

7 - Test CP

È una prova che necessita principalmente di attenzione sostenuta e selettiva e richiede la ricerca di target fra molti distrattori. Utilizzabile con persone fra i 7 e i 13 anni di età.

8 - Prova CO-TT di updating di memoria di lavoro

È una prova che necessita principalmente di mantenere e manipolare le informazioni in memoria di lavoro. Utilizzabile con persone fra i 6 e i 14 anni di età.

9 - Scale SDAI, SDAG e SDAB

Sono scale pensate per quantificare l’intensità e la frequenza dei comportamenti problematici del soggetto esaminato, dal punto di vista degli insegnanti, dei genitori e del bambino stesso.

10 - Scale COM

Questionari per valutare le problematiche che si presentano spesso in comorbidità all’ADHD.

Le prove in sintesi

Prova Aree indagate Età
Test delle Ranette Attenzione sostenuta, selettiva e inibizione della risposta motoria 5-11 anni
Test di Attenzione Uditiva Attenzione sostenuta uditiva 5-11 anni
Test di Stroop Numerico Inibizione della risposta automatica 6-11 anni
Test di Completamento Alternativo di Frasi Inibizione della risposta verbale 6-11 anni
 Test di Memoria Strategica Verbale  Ricordo totale, elaborazione delle informazioni, inibizione delle informazioni irrilevanti, uso delle strategie di apprendimento  6-11 anni
 Test MF20 e MF14  Controllo della risposta impulsiva  5-13 anni
 Test CP  Attenzione sostenuta e selettiva  7-13 anni
La prova CO-TT di updating di memoria di lavoro  Aggiornamento di memoria di lavoro 6-14 anni
Scale SDAI, SDAG, SDAB e COM  Comportamenti problematici e problematiche in comorbidità con l’ADHD

Conclusioni: pregi e difetti

PREGI

Se si possiede già la precedente versione della BIA, questa “nuova” versione non ha davvero alcun pregio rilevante, considerando anche che l’unico test “nuovo” è acquistabile separatamente con soli 8 euro.

Se non si è in possesso della “vecchia” BIA, allora i pregi sono esattamente gli stessi già elencati nella precedente recensione.

DIFETTI

I campioni di standardizzazione dei vari test della BIA-R sono rimasti gli stessi della precedente versione e quindi si ritrovano i medesimi difetti: ridotta numerosità, mancanza di test per alcune componenti molto importanti in ambito attentivo-esecutivo, in particolare l’attenzione divisa, l’attenzione alternata e la pianificazione (qui un articolo sui test per valutare le funzioni esecutive).

In questo senso può essere utile completare la valutazione con test quali le Connessioni Pianificate (CAS) o il Trail Making Test, la Torre di Londra e alcuni test della BVN.

Inoltre, il costo appare eccessivo per una riedizione di una batteria che inizia ad essere vecchia e priva di aggiornamenti sostanziali.

Nel complesso la BIA-R è uno strumento poco o per nulla utile se si possiede la già la precedente versione.
Se si è comunque interessati all’acquisto, consigliamo un e-commerce con un efficiente sistema di resi perché la probabilità di rimanerne delusi (soprattutto se si possiede già la vecchia edizione) è molto alta.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

error: Content is protected !!