La maggior parte dei bambini che balbetta prima dell’ingresso alla scuola primaria recupera spontaneamente. Ma come “indovinare” quali smetteranno di balbettare e quali, invece, persisteranno nella balbuzie?

Una revisione sistematica di Singer e colleghi[1] ha individuato sei fattori che aiutano a predire la possibilità che un bambino continui a balbettare:

  1. Storia familiare di balbuzie (sia cronica che rientrata spontaneamente)
  2. Sesso maschile
  3. Età di insorgenza della balbuzie (più grande è il bambino, più alto è il rischio)
  4. Difficoltà nello speech
  5. Maggior frequenza di disfluenze tipiche della balbuzie (ripetizione di sillaba o parola, blocchi, prolungamenti)
  6. Minori abilità di linguaggio (recettivo e/o espressivo)

In un lavoro più recente, Walsh[2] e colleghi osservano le combinazioni di fattori concludendo che:

  • I bambini che non avevano familiarità per balbuzie e mostravano una balbuzie di grado lieve avevano più probabilità di recuperare indipendentemente dai loro punteggi nelle prove di fonologia e nella ripetizione di non parole
  • I bambini con familiarità per balbuzie e balbuzie da moderata a severa avevano più possibilità di cronicizzare la loro balbuzie, indipendentemente dai loro punteggi nelle prove di fonologia e nella ripetizione di non parole
  • Le prove di fonologia e la ripetizione aiutano a identificare le balbuzie (che probabilmente persisteranno) nei bambini che non sono chiaramente ascrivibili ai gruppi riportati nei due punti precedenti (ad esempio, un bambino senza familiarità per balbuzie, ma con una balbuzie valutata da moderata a severa).

Per questi bambini il trattamento d’elezione continua ad essere quello indiretto, come nel caso del protocollo Lidcombe di cui parleremo in un prossimo articolo.

Bibliografia

[1] Singer, C. M., Hessling, A., Kelly, E. M., Singer, L., & Jones, R. M. (2020). Clinical characteristics associated with stuttering persistence: a meta-analysis. Journal of Speech, Language, and Hearing Research.

[2]Walsh B, Christ S, Weber C. Exploring Relationships Among Risk Factors for Persistence in Early Childhood Stuttering. J Speech Lang Hear Res. 2021 Aug 9;64(8):2909-2927.

error: Content is protected !!
Wishlist 0
Continue Shopping