Quando si parla di funzioni esecutive, in molti casi la metacognizione riceve una trattazione marginale. Tuttavia, abbiamo già avuto modo in precedenza di osservare le potenzialità di un training metacognitivo, almeno per quanto riguarda la comprensione del testo.

Riprendiamo allora l’argomento parlando di una ricerca[1] che ha testato l’efficacia di un training metacognitivo su un gruppo di bambini con ADHD. Per farlo, gli autori dello studio hanno selezionato 97 studenti con ADHD e scarso rendimento nello studio, sottoponendoli a un training di 15 settimane. L’intento era osservare eventuali miglioramenti nelle capacità metacognitive e nella resa scolastica in astronomia.

Le attività metacognitive applicate allo studio dell’astronomia vertevano essenzialmente sul monitoraggio (degli scopi dell’apprendimento, dei progressi effettuati e della modifica dell’approccio allo studio in relazione agli obiettivi) e sulla valutazione (della propria performance nell’attività di apprendimento, degli obiettivi didattici raggiunti e delle nozioni apprese).
Gli scopi della ricerca erano trovare risposte a queste domande:

  • L’intervento metacognitivo migliora le abilità scientifiche degli studenti?
  • L’intervento metacognitivo migliora la motivazione allo studio negli studenti con ADHD?
  • L’intervento metacognitivo migliora le capacità metacognitive negli studenti con ADHD?

COSA HANNO SCOPERTO I RICERCATORI?

I risultati della ricerca sono stati molto positivi poiché tutti e tre i quesiti hanno avuto risposta positiva: l’intervento metacognitivo sui bambini con ADHD risultava alzare i punteggi nelle prove relative alle abilità scientifiche, alla motivazione nello storio e alle capacità metacognitive.

In sintesi, questo studio suggerisce l’importanza di lavorare sulla metacognizione per migliorare la resa scolastica dei bambini con ADHD.

I NOSTRI CORSI SULLE FUNZIONI ESECUTIVE