[Libro] Dettati a bivi: 10 storie… 48 possibili finali!

24,98 

Una storia inizia sempre con “C’era una volta…”, ma in quanti modi può finire?

I dettati a bivi sono delle storie che offrono a chi legge e a chi scrive la possibilità di scegliere il proprio percorso, come in un libro-gioco.

In determinati punti della storia, chi scrive è chiamato a prendere una decisione che influirà su come andrà avanti la narrazione.

Questo rende le storie a bivi molto coinvolgenti e interattive, poiché ogni persona può avere un’esperienza di scrittura o di lettura unica a seconda delle proprie scelte.

Le storie a bivi sono perfette per chi ama essere al centro dell’azione e per chi vuole avere un ruolo attivo nella storia che sta leggendo.

Le storie a bivi iniziano tutte allo stesso modo, ma possono avere finali imprevedibili a seconda delle scelte effettuate: una pentola sul fuoco potrà condurvi in terre lontane o, più semplicemente, nel giardino del vostro vicino dove sta crescendo una pianta molto strana!

La storia dello Gnomo Fabio inizia con un pentolone in ebollizione e qualcuno che bussa alla porta…

Una caratteristica delle storie a bivi è la longevità: dopo aver esplorato un finale, potete tornare indietro e vedere come sarebbero andate le cose scegliendo un’altra strada.

Dal punto di vista del bambino, il momento del bivio aggiunge interazione e coinvolgimento e permette di fare una breve pausa dalla dettatura.

La difficoltà di ciascuna delle 10 storie è indicata da un numero di stelle (da 1 a 5).

Le storie

  • Il cane Pedro
  • L’avventura dell’orso Bruno
  • Cavalier Bartolomeo e la principessa
  • La principessa Teresa
  • Il ladro e il pappagallo
  • Gustavo, il topo dell’ambasciatore
  • Il re che non perdeva mai a scacchi
  • Paolo, il polpo aggiustatutto
  • La ricetta di Gnomo Fabio
  • La macchia che non andava via

L’autore

Antonio Milanese è un logopedista e co-fondatore di Training Cognitivo.it

Nell’ambito della valutazione e del trattamento della lettura e della scrittura: